Translate

Acqua sulla nostra pelle

Il segreto per avere una pelle sempre bella e giovane è quello di eseguire una idratazione quotidiana e costante. Oltre alla pulizia del viso, una pelle sana deriva anche da un'alimentazione corretta. Ci sono cibi che possono migliorarne l'aspetto, conservandola giovane ed elastica. Un ottimo aiuto lo danno le bevande ricche di antiossidanti, come l'infuso alla rosa canina e il tè verde. Lo stesso principio lo hanno anche le tisane, ricche di principi attivi (antiossidanti) per idratare l'organismo dall'interno. Gli antiossidanti contrastano i radicali liberi (responsabili dell'invecchiamento della pelle), aiutando le cellule a restare sane e giovani. Nelle verdure a foglia verde, negli agrumi ricchi di vitamina C, nei kiwi e nelle fragole si possono trovare gli antiossidanti. Anche le fibre diventano protagoniste nell'idratazione della pelle perchè con la loro azione, depurano l'organismo rimuovendo le tossine. Riassumendo, mangiare tanta frutta, tanta verdura, i cereali integrali, i legumi, il pesce ricco di Omega 3 (salmone) e la frutta secca, la nostra pelle si idrata e non ci dimentichiamo di bere, bere e bere tanta acqua! 

Il Ricamo

E' l'arte di decorare un tessuto con punti eseguiti, utilizzando ago e filo, per valorizzarne la bellezza. Nel corso dei secoli, le ricamatrici hanno usato i più molteplici materiali a loro disposizione, adeguando e raffinando le tecniche, prendendo il punto di ispirazione dalla realtà circostante, dall'arte, dagli ornamenti del passato e dalle influenze di culture diverse. Il ricamo è stato usato per gli scopi più vasti: per commemorare eventi pubblici e privati, per dare espressione a idee, sia politiche sia religiose, per designare la posizione sociale di un personaggio, per raccontare o per celebrare la bellezza della natura. Anche nel ricamo, le mode patiscono alti e bassi e i punti base rimangono sempre gli stessi. Con il tempo si sono venuti a formare un ampio repertorio di punti: dal semplice punto croce a elaborati lavori con fili d'oro.


Aprile - Maggio - Giugno

Aprile - volubile e imprevedibile, fa irruzione nella bella stagione sul filo di riti e feste che anticamente celebravano un nuovo ciclo sia dell'uomo che della natura. Profumi e colori invadono l'aria e sono testimoni dei cicli del tempo e della forza, di una stagione che non vuol stare senza fare niente! L'espressione "Aprile dolce dormire", ma poi all'improvviso tutto cambia: è un momento speciale, che rimette in movimento le energie della terra, che ci chiede (metaforicamente) di raccogliere i frutti di quello che è stato seminato durante l'inverno e di guardare avanti, con le giornate che si allungano e il vento che spazza via le frettolose nuvole bianche.

Maggio - a un soffio dall'estate, favorisce il buonumore. Nuove energie arrivano in circolo, mettendosi a disposizione del mese più impegnativo dell'anno. Aria nuova entra in casa, le giornate, calde e lunghe, scandiscono i lavori nell'orto e nel giardino. Semine e trapianti floreali si fanno dappertutto: basilico, pomodori, garofani rossi e fiordalisi. E non si può perdere tempo, i giorni richiedono impegno in procinto delle raccolte estive. Ma il cuore vuole la sua parte e tra il profumo delle rose si programmano le uscite fuori porta (gite). Si comincia con il 1 Maggio, poi viene la festa della mamma (la seconda domenica del mese) e quella delle spose, che dedicano all'antico mese di Maia il loro sogno d'amore!

Giugno - calda e brillante, l'estate si fa strada in cielo ormai libero di nubi. Si gira pagina. A mettere allegria ci pensano il rosso delle ciliegie e quello dei primi pomodori pronti a entrare nel cestino. Mentre nell'orto si annaffia e si semina, l'attesa è tutta riservata per il giorno del solstizio colmo di riti e gesti di lontana memoria. Si, perchè questo è il periodo di andare in cerca di erbe e fiori per preparare le acque profumate di San Giovanni, che il santo, nella notte del 24, benedirà rendendole rugiada miracolosa. Ma in queste ore di miracoli ci aspetta anche altro....come ad esempio: la raccolta, da fare prima dell'alba, delle noci ancora verdi per il nocino, delizioso liquore che ha proprietà benefiche per la salute e la longevità. 

Latti vegetali bio di qualità

Di solito i latti biologici sono preparati solo con l'aggiunta di grassi vegetali naturali (oli spremuti a freddo) e un pizzico di sale. Essi hanno una densità più omogenea, una più lunga conservabilità (una a più settimane per i prodotti freschi, molti mesi per quelli sterilizzati a lunga conservazione). E' molto meglio sceglierli sempre senza zuccheri aggiunti, eventualmente dolcificarli con lo zucchero grezzo di casa. Bisogna sempre leggere bene le etichette e controllare gli additivi come ad esempio il latte di riso che si trova in commercio può avere oli aggiunti; normalmente è addizionato con acqua, sale marino, amido di riso, olio di girasole (assicurarsi che sia spremuto a freddo, risulta più sano e naturale) e controllare che non contenga altri oli, non precisati. Il latte di riso arricchito con calcio, ferro e vitamina D e B12, risulta più completo. A dir la verità questo tipo di latte è carente dei nutrienti appena elencati, presenti invece nel latte di mucca. Comprando i latti vegetali biologici si evita di trovare la "carragenina" un additivo dubbio, spesso utilizzato come stabilizzante e addensante, dall'industria alimentare. Anche se la sua origine è vegetale (viene prodotto principalmente dalle alghe) sono stati elevati dei dubbi in merito alla sua sicurezza, perchè può provocare allergie e abbassare l'assorbimento di alcuni minerali. 

Tipi di latti vegetali bio

Una carrellata dei latti vegetali bio più conosciuti.
  • Latte di Soia - ricco di proteine, dal gusto neutro è simile al latte animale ed è adatto per le preparazioni dolci e salate. Una tazza di questo latte (200 ml) corrisponde a 90 calorie.
  • Latte di Riso - ricco di zuccheri semplici, contiene pochi grassi e ha un sapore gradevole. Molto adatto per la preparazione di smoothie e bevande. Una tazza di questo latte corrisponde a 122 calorie.
  • Latte di Mandorla - ha un gusto aromatico, è ottimo nella preparazione del pudding (dolce a base di riso) e nei caffè. Una tazza da 200 ml corrisponde a 102 calorie.
  • Latte di Avena - molto nutriente, ha un basso contenuto di grassi, dal gusto delicato è adatto anche per i diabetici. Ideale nella preparazione del pudding e nelle bevande. Una tazza di latte corrisponde a 130 calorie.